SterilitĂ  e infertilitĂ 

  1. Riproduzione assistita Valencia >
  2. Procreazione Assistita >
  3. SterilitĂ  e infertilitĂ 

COSA SI INTENDE PER 'STERILITĂ€'?

La sterilità è l’incapacità di ottenere una gravidanza dopo un anno di rapporti sessuali con frequenza normale e senza l’uso di nessun metodo contraccettivo.
La probabilitĂ  di una gravidanza spontanea aumenta chiaramente con il tempo.
L’85% delle coppie raggiungono la gravidanza spontaneamente durante il primo anno, e un terzo di queste gravidanze si ottengono nei primi tre mesi di tale periodo. Nei dodici mesi seguenti raggiungeranno la gravidanza spontanea un altro 5% delle coppie. Quindi, e secondo quanto stabilisce la semplice osservazione, la maggior parte delle coppie che non ottengono una gravidanza dopo un anno di tentativi sono affette da limitazioni della capacità riproduttiva.

COSA SI INTENDE PER 'INFERTILITĂ€'?

Anche se il termine infertilità è, per molti specialisti, sinonimo di sterilità, nel mondo di lingua spagnola si definisce infertilità come l’incapacità di generare gravidanze capaci di evolversi fino allo sviluppo corretto del feto.  Quindi, questo concetto racchiude anche le situazioni come l’ aborto ripetuto, la morte intrauterina del feto, il parto prematuro etc… Attualmente è più frequente utilizzare il terminE “perdita gestazionale ricorrente” per definire questo insieme  di processi.

QUANTE COPPIE SONO AFFETTE DA QUESTI DISORDINI?

Secondo gli studi epidemiologici più ampli, la sterilità nel mondo occidentale affligge al 15% della popolazione in età riproduttiva, cioè una coppia su sei, ed è un fenomeno crescente. Anche se gli uomini sono responsabili del 25 al 35% dei casi, l’avanzata età delle donne con desiderio riproduttivo può essere considerata come la causa principale dell’aumento della sterilità nella nostra società.

La fertilità della specie umana cambia con il tempo, ed è chiaramente limitata dalla capacità riproduttiva della donna. L’età di massima fecondità e compresa tra i 20 e i 30 anni. Dopo questa età comincia un declino fisiologico della fertilità che è più pronunciato dopo i 35 anni ed ancora di più dopo i 38 anni.

É chiaro che il calo della fertilità in età riproduttive avanzate o estreme è un fatto fisiologico e quindi i risultati dei trattamenti di procreazione assistita, fatta eccezione la donazione di ovociti, solo riusciranno ad ottenere risultati equiparabili ai tassi di fertilità normali per queste età che sono notevolmente bassi.